Walkingshadow.info

Walkingshadow.info

Arcon domus 3d scarica

Posted on Author Tole Posted in Multimedia

  1. DOMUS 3D lite
  2. ArCon Maxi 3D Il Cad d ambiente
  3. Possiedi già una Carta?
  4. arcon domus 3d 4.1

Con ArCon Domus 3D puoi progettare, arredare, valutare e camminare per la tua casa ancor prima di avere iniziato i lavori. Arreda il tuo spazio! - Finalmente un. Fai click su questo link per scaricare la versione aggiornata di DomuS3D® Starter. Se fosse già installato sul tuo computer, la procedura. arcon domus 3d Gratis download software a UpdateStar -. Cad Mac walkingshadow.info è un programma di CAD architettonico 3D. E 'uno strumento per la progettazione e la modellazione di architettura, interni, paesaggi e spazi.

Nome: arcon domus 3d scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 31.30 MB

Le sue caratteristiche fondamentali sono tre: facilità d uso, velocità nel disegno e qualità grafica elevata. Il tutto a un prezzo estremamente competitivo. Consente di affrontare fasi di progettazione solitamente complesse in modo per nulla macchinoso. La progettazione di un tetto o delle scale o l assegnazione di materiali e mappature a superfici e oggetti sono esempi chiari della facilità di lavoro in ArCon.

Facilità che si traduce in velocità nel disegno.

Consigli per utenti esperti di altri CAD Domus. Alcune funzioni inoltre somigliano ad altre presenti in alcuni altri programmi e questo puo' portare a sottovalutarle pensando di conoscerle già, mentre invece sono molto più potenti e comunque diverse. Questi consigli sono rivolti agli esperti di programmi CAD, coloro cioè che conoscono bene uno o più programmi CAD e che si trovano ad usare Domus.

Chi conosce bene già uno o più programmi puo' essere portato a cercare negli altri programmi le funzioni che già conosce, ma nel caso di Domus. La fusione dei muri Ad un primo esame quello che in Domus. Cad viene chiamato Fusione dei muri, puo' sembrare nient'altro che un'efficiente procedura di connessione automatica degli spigoli, più o meno uguale a quella di tanti altri programmi. In realtà la Fusione è una cosa praticamente e concettualmente diversa e permette, ad esempio, di spostare o cancellare le parti eccedenti o intersecanti con altri muri, oppure di costruire rapidamente elementi complessi mostrandoli come un elemento unico.

La Fusione unisce muri diversi in asse o disassati, permette di creare nicchie, vecchie finestre, muri ad andamento curvilineo o di forma irregolare, permette di provare, spostare, modificare lasciando che il programma provveda a rappresentare correttamente la geometria del progetto. Con la fusione un muro inserito a metà di un altro spezza questo ultimo in due e una delle due parti puo' essere tolta o spostata.

Se il muro che divide viene cancellato le due parti vengono automaticamente rifuse in una sola. Nessun altro programma sul mercato possiede questo tipo di funzionalità.

E' importante non fermarsi ad una prima apparenza e approfondire la conoscenza di questa caratteristica di Domus. Cad, perché utilizzare con profitto la fusione dei muri permette veramente di utilizzare Domus. Cad in modo rapido e creativo, senza limitare minimamente le libertà espressive e quindi di affrontare facilmente le situazioni piu' complesse, quali quelle che si trovano facilmente nei progetti di recupero e ristrutturazione.

Nonostante questo meccanismo molto automatizzato, è comunque possibile uscirne in vari modi e quindi adattare comunque il progetto alle proprie necessità. Cad Sequenza di immagini ove partendo da due muri iniziali segue una serie di attacchi e distacchi automatici grazie al processo di fusione.

Ogni volta la geonetria della connessione è ricreata correttamente. La fusione di muri anche in asse permette di creare e controllare facilmente le situazioni più diverse presenti nei vecchi fabbricati Un piccolo test. Provate con altri programmi architettonici a creare un nodo come quello a sinistra usando i muri. Troppo complesso? Allora provate con quello di destra, potreste avere delle sorprese. Questa funzione permette di lavorare sulla pianta, cioè nel modo più naturale per un progettista, ma avendo contemporaneamente il completo controllo dello spazio tridimensionale.

DOMUS 3D lite

Ogni elemento aggiunto in pianta è immediatamente aggiunto anche nella finestra 3D, ogni elemento modificato è immediatamente modificato anche nella finestra 3D. Nessun altro programma permette questo in una vista renderizzata. Si raccomanda di non rinunciare a questa funzione, a meno che non si eseguano semplici disegni bidimensionali di particolari costruttivi o di esecutivi.

Movimento nel progetto in tempo reale La finestra della Vista 3D viene aggiornata continuamente spostando sulla pianta la posizione del punto di vista e del punto osservato permettendo quindi di entrare virtualmente in ogni angolo del progetto.

Questa modalità è molto diversa dalla realizzazione di un filmato perché permette un alto grado di interattività in tempi brevissimi. Nella generazione di un filmato i tempi sono molto più lunghi e una volta fatto il filmato lungo un percorso non è possibile cambiare tale percorso se non facendo un altro filmato. Oltre che con il movimento della camera e del punto di vista, si puo' navigare direttamente nel progetto anche con il mouse o con le freccette, come in un videogioco.

Se durante il movimento si nota qualcosa di sbagliato si puo' modificare immediatamente, perché non siamo in un filmato, ma dentro il progetto.

ArCon Maxi 3D Il Cad d ambiente

Nessun altro programma permette di muoversi in tempo reale nel progetto con il grado di controllo che ha Domus. Sezione dinamica Spostando semplicemente una linea di sezionamento in pianta, si visualizza uno spaccato dinamico che segue in tempo reale lo spostamento del piano di sezionamento.

In pratica si esegue una specie di TAC che mostra immediatamente l'intero progetto in ogni dettaglio. Nessun altro programma offre questa specialissima funzione. Impaginazione La procedura di impaginazione di Domus. In altri programmi, ad esempio, è necessario - 8 - Iniziare con Domus. Cad esportare piante e vista in un diverso programma di impaginazione e plottaggio, ma questo significa rifare l'operazione dopo ogni modifica ad una pianta o ad una vista.

Altri ancora non permettono di stampare o plottare facilmente un progetto tridimensionale multipiano. Il progettista deve spostare i vari piani sul foglio per poterli plottare, ma facendo questo perde l'integrità del modello originale, perché i piani non sono più uno sull'altro. In Domus. Cad l'impaginazione è separata dal progetto e nello stesso tempo è sincronizzata con esso. Un apposito foglio permette di impaginare liberamente tutte le parti del progetto senza spostarle dalla loro posizione effettiva.

E' un software che si utilizza nelle aziende che trattano determinati articoli di alcune marche che hanno aderito al progetto. Ho dato una occhiata sia al link sia su cadlandia ma dubito di trovare qualcosa attinente. Il servizio di e-learning che mette a disposizione lo stesso Domus è decisamente carente, ci sono caricati pochissimi video e comunque non trattano gli argomenti di cui ho necessità di avere delucidazioni Anche l'assistenza clienti c'è ma è a pagamento e il mio titolare non paga il canone di assistenza..

Il tizio che mi ha fatto vedere qualcosa ha fatto due corsi a pagamento ma da quanto ho capito va per tentativi..

Io invece penso che siccome trattano solo bagni e gli ambienti sono sempre più o meno lo stessi e delle stesse dimensioni Anche in questo caso si tratta di assistenza a pagamento, tra l'altro, quindi non ti stupire della qualità di risposte ottenute da chi di competenza per darle Io con Autocad, se metto certe luci ma non spengo il sole anche se non lo visualizzo, non vedo nulla perché quelle luci funzionano solo in ambienti illuminati artificialmente Su Autocad regolo questi parametri col comando lightingunits cui do valori 0, 1 o Dovresti provare a vedere sul tuo programma se è possibile settare qualcosa del genere E' da lui che dovrei attingere solo che lo vedo brancolare nel buio quasi come me nonostante utilizzi il software da sei anni e io da tre giorni!!!

Mai entrambe le soluzioni giusto? Grazie per l'aiuto!! Ad esempio è possibile inserire o eliminare vertici al poligono che costituisce la forma del tetto; oppure è possibile andare ad aggiungere delle sporgenze di gronda alle falde, come si vede nelle nell immagine d esempio qui accanto. Un altra funzione utile prende il nome di Linee altimetriche del tetto e serve per indicare in pianta dove si trovano quelle linee, parallele ai muri perimetrali, che rispettano una certa altezza, ad esempio, il metro e mezzo da pavimento a soletta sottotetto.

Ovviamente tutti personalizzabili. Sebbene gli abbaini creino geometrie più articolate coperture, muri, ecc. Nel caso sia necessario solo tagliare il tetto, è presente un apposito strumento chiamato Terrazzo. Esempio dell abbaino che si vede impostato nell apposito editor, a destra. Rivesti superfici La funzione Rivesti superfici consente di disegnare sui muri, in prospetto, delle sagome su cui trascinare delle mappature, dimensionabili e orientabili a piacere.

E utile per rivestire una parte di muro con una mappatura e altre parti con mappature diverse, sia per intonaci, sia per piastrelle. Nell esempio accanto si è disegnata un area per i mattoni a vista che verrà posta automaticamente dal programma sulla muratura rossa di questo esempio. Altri assistenti Oltre all assistente tetti, sono presenti una serie di altri Assistenti che consentono di eseguire in modo più rapido funzioni che altrimenti richiederebbero più passaggi.

Tra questi, possiamo elencare l Assistente canne fumarie che consente di impostare numericamente la sporgenza del comignolo dal tetto , l assistente bovindi per disegnare rapidamente bovindi , l assistente solai e aperture nei solai per modificare il perimetro dei solai e delle loro aperture , eccetera.

Le scale in legno presentano un "vuoto" tra uno gradino e l'altro,mentre quelle in calcestruzzo hanno i gradini "pieni" la differenza non è il materiale,questo è sempre modificabile!

Scelta la forma della scala desiderata, o tracciata poligonalmente su un percorso anche libero, si passa a stabilire l altezza di partenza e quella complessiva, il numero delle alzate, la profondità delle pedate, inserire o escludere i parapetti, etc.

Alla modellazione ci pensa ArCon che immediatamente ne propone l anteprima. La progettazione delle scale in ArCon è estremamente facile e veloce. Infine, possono essere impiegati i parapetti creati nell Editor dei parapetti integrato. Oltre a consentire un disegno su un percorso a piacere, permette di scegliere quattro tipologie di scala in legno, in muratura, con la tamponatura sottostante e i gradini sospesi e di intervenire su dettagli quali gli spessori di sottorampa, parapiede, gradino e sottogradino, il sormonto del gradino e la profondità dell alzata di sbarco.

Cornici, battiscopa, fregi e rosoni Per la finitura degli ambienti è presente lo strumento Designer di decorazioni che consente l inserimento di battiscopa, fregi murari, cornici, riquadri sul soffitto, ornamenti angolari e rosoni.

Automaticamente, il programma propone l inserimento, ad esempio della cornice, su tutte le pareti della stanza ma è possibile disattivare la decorazione su quelle quelle che si desidera. Nel caso sia presente un serramento o comunque un interruzione dei muri il programma interrompe la decorazione in quello spazio. Il catalogo di oggetti decorativi a disposizione è molto ampio, oltre modelli con relative mappature, ovviamente modificabili anche successivamente. A questo punto si inseriscono piante, cespugli, gazebo, panchine, eccetera - tutti oggetti 3D.

Quest ultima funzione è molto interessante, per esempio, per tracciare un sentiero, un aiuola o mettere un campo da tennis. Per chiarezza, lo strumento Punti Altezza consente di inserire una o più quote altimetriche, lasciando al programma il compito di raccordarle in automatico e di generare la conformazione 3D dell intero terreno.

Possiedi già una Carta?

Un altra possibilità è importare i file topografici. Gli strumenti specializzati si chiamano Assistenti terreno e sono presenti in 10 varianti. In pratica pensano loro a posizionare i punti altezza.

Potrebbe piacerti:FILE ODS SCARICA

Le 10 varianti consento di fare: rampe, colline, altipiani, terrazze, canali, terrapieni, sollevamenti, avvallamenti, sollevamenti angolari e avvallamenti angolari. Possono essere tracciate anche delle linee o delle aree poligonali che generano curve altimetriche. A fianco, gli strumenti base per i terreni e le icone per le curve altimetriche.

Accanto, i dieci Assistenti terreno che semplificano l inserimento dei punti altezza A destra, la funzione per l importazione dei file topografici, in formato ASCII. Gli Scavi Accanto all editor dei terreni è presente l editor per gli scavi: disegnato un perimetro, viene generato lo scavo della profondità impostata.

Inoltre, vengono fornite le informazioni relative sia alle superfici sia ai volumi. Tra questi: il volume dello strato superficiale del terreno, il volume dello scavo, del corpo edificato nel terreno e quello di riempimento. Una volta importata la planimetria, occorre ricalcarla con gli strumenti di ArCon, per dare un'altezza e uno spessore a quelle che in 2D sono linee.

E' un'operazione rapida, faci-litata dalle attrazioni Snap. Quindi, si procede a ricalcare la planimetria con gli strumenti di ArCon. E sufficiente immettere i lati e almeno una diagonale di una stanza quadrangolare e questa verrà disegnata automaticamente.

arcon domus 3d 4.1

Il modulo Assistente Angoli, infine, calcola anche le inclinazioni delle falde delle coperture immagine sotto a destra. Sono presenti anche le sezioni sfalsate. Nella finestra delle proprietà di sezione immagine in basso a destra si specificano impostazioni come il fattore di scala, la profondità della sezione, se mostrare o meno l arredamento, eccetera.

Impostazioni modificabili in qualsiasi momento. Per quanto riguarda i prospetti automatici, si scelgono con le relative icone, specificando anche la rappresentazione filo di ferro in bianco e nero, a colori, filo di ferro con bordi nascosti. Se si apporta una modifica al progetto, ad esempio si aggiunge un serramento, questa viene ripresa ovunque e quindi anche nelle sezioni e nei prospetti.

Partendo dall alto, una normale sezione e subito sotto una sezione 3D del pro-getto. Sotto uno dei prospetti a colori. Sopra, un esempio che mostra la stratigrafia e l adattamento automatico del serramento su muri di spessore diverso. Volendo, è possibile vedere l arredamento anche in sezione immagine sotto. Inoltre, sono state attivate le quote sugli assi dei serramenti. Nell immagine a destra si è scelta la quotatura automatica di tutto il progetto.


Articoli simili: