Walkingshadow.info

Walkingshadow.info

Scaricare meditazione guidata da

Posted on Author Daishura Posted in Libri

  1. MINDFULNESS
  2. Meditazione guidata: Tags
  3. Meditazione guidata Libera la Tua Energia
  4. Meditazioni guidate

Una meditazione guidata per riconnettersi con la propria energia vitale. potrai acquistare al Centro Dharma, nelle migliori librerie o direttamente da Internet. Meditazioni guidate per una felice trasformazione personale A volte ci sentiamo appannati e appesantiti, con l'ansia per le tante cose da fare e la paura di non. Meditazioni guidate, mp3 da scaricare gratis, per la tua crescita personale, materiale, relazionale e spirituale. Meditazioni guidate Audio Mp3 da scaricare a pagamento. Per una felice trasformazione personale. Scopri di più sul Giardino dei Libri.

Nome: scaricare meditazione guidata da
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 64.83 Megabytes

Con la meditazione puoi scoprire la tua vera natura e godere pienamente di essa. La maggior parte delle persone oggi ha una vita piena e stressante, a volte anche molto costruttiva e soddisfacente. Spesso tutto questo è accompagnato a un senso di vuoto e di mancanza di direzione. Ci permette di funzionare al meglio delle nostre possibilità e di vivere la vita con più leggerezza. Rimaniamo rilassati e ci godiamo di più la vita nonostante le sfide che ci propone.

Ciao Claudio, al mio terzo anno di pratica, la meditazione sembra divenuta stantia. Una routine. Anche le divagazioni della mente sembrano essere sempre le stesse, come in una specie di meccanicità.

Inoltre ultimamente mi sono accorto che ho un maggiore assorbimento. Tuttavia la pratica sembra essersi appiattita.

Se ti guardi indietro, pensando a quello che eri 3 anni fa, tuttavia troverai molte differenze. Claudio io sono pieno di pensieri, prima durante e dopo la pratica. La mia mente è colma di immagini che si susseguono. Il tuo sforzo non è quindi quello di cambiare la realtà ma è quello di ricordarti di te, di essere presente a quello che vivi e che pensi.

Tuttavia molti insegnanti ritengono che meditare ad occhi chiusi sia come ritirarsi nel fondo di una cavera buia, mentre meditare ad occhi aperti ci aiuterebbe ad accrescere la consapevolezza nella vita di ogni giorno che effettivamente viviamo ad occhi aperti. Scusami se sono stato prolisso. Se si medita ad occhi chiusi vanno tenuti chiusi per tutta la durata della sessione? Grazie ancora e buona giornata. Ciao Claudio ho seguito i tuoi corsi per circa un anno…poi per motivi vari non riesco più a seguirti..

Ho una domanda da porti.. Durante le mie sessioni di meditazione noto che i pensieri sul passato sono rari… Quelli sul futuro sono molteplici… Ma mi accade spesso di fare innumerevoli fantasie… Senza senso pensieri immaginari… Un mix di sogni anche se son ben sveglio…. Premetto che sono visioni senza sfondo positivo o negativo… Apparentemente senza senso… Ciao e grazie per il lavoro che svolgi. Comunque anche a me succede di fantasticare più sul futuro che rimuginare sul passato.

Ciao Claudio, medito da più di due anni. Ultimamente, medito dalla mezzora ai quaranta minuti. Accetto il torpore come accetto tutto il resto, ma temo che a lungo andare possa divenire un grosso impedimento sulla Via. Che fare? Che consiglio puoi darmi?

Grazie e buona giornata.. I tibetani rappresentano la mente naturale come un elefante da domare che prima insegue una scimmia: la nostra mente discorsiva, quella che mente.. Ciao Claudio ho iniziato da alcuni giorni a meditare la mattina con il tuo audio meditazione del calmo dimorare. Tu come respiri normalmente? Io normalmente solo col naso poi in certi rari casi anche con la bocca. Nello yoga ci sono delle tecniche varie che implicano anche diversi modi di respirare, ma anche in questo caso parliamo di casi rari e specifici.

Forse questo ti potrebbe avere confuso. Buona Sera. E a cosa serve la concentrazione? Non puo bastare solo la consapevolezza!?. Senza nessun oggetto di meditazione. Che ruolo ha la concentrazione. Per concentrarci serve un oggetto su cui spostare la parte cognitiva altrimenti in balia dei pensieri. Ma la consapevolezza è consapevole della concentrazione? Cioe non so se hai inteso. Tuttavia per centrarci porgiamo volontariamente la nostra attenzione su un oggetto contemplativo, come il respiro: non sulla concentrazione stessa.

Buon giorno claudio come faccio a trovare un equilibrio tra consapevolezza e concentrazione? Buona giornata. Si tratta di esercitare una rilassata attitudine di raccoglimento, non una concentrazione simile a quella di un pilota di formula1 che richiede molto sforzo.

Ciao claudio posso ripetere il mantra so ham 1 ad ogni inspiro so ham 2 so ham 3 fino a 10 per poi ripartire da 1? Solo non è quello che consiglio: ti lega tantissimo sia al respiro che al mantra e tantopiù al legame tra i due, temo potresti sviluppare un eccesso di sforzo concentrativo. Sperimenta pure, tuttavia io ti consiglio di usare la meditazione gratuita del calmo dimorare.

Dopo meditato mi risulta difficile anche parlare con qualcuno. Invece di concentrarmi mi da l effetto opposto. Tuttavia non posso affermare che questo valga anche per te, proprio perchè non sono al tuo posto, tuttavia ti invito ad insistere: prima o poi ti accorgerai di molte cose e ti ritroverai più centrato e focalizzato. Ciao Claudio, comunque quando si osserva il respiro, tutte le altre cose, i rumori i suoni le sensazioni, si osservano nello stesso momento che si osserva il respiro?

Giuseppe, cosa vuoi che ti dica? Ciao claudio ma posso anche sedermi semplicemente in meditazione senza fare nulla? Nemmeno osservare il respiro? Non sento nulla. Okay hai ragione claudio. Mi faccio troppe domande. Quindi devo sforzarmi? Giuseppe, ti ho risposto poco sotto non so se ti facevi chiamare Giuseppe o come sul retto sforzo.

Per il resto lo vedi da te che le risposte non ti soddisfano: hai costantemente bisogno di cercare altre risposte e vai anche a sentire video diveri che potrebbero crerti ancora più confusione.

Ad esempio, benchè non sia sbagliato il respiro sul naso, se ti dicessi che nel tuo caso è meglio osservare il respiro sulla pancia: non saresi soddisfatto. Immagino che te ne andresti a cercarti altre risposte sia da me che in giro. Cercati un corso dal vivo nella tua zona ma soprattutto: datti alla pratica senza inseguire troppo i dettagli. Cosa cambia? Come faccio a sapere se la mia attenzione è attiva o passiva?

Ma vuoi risposte ad un bisogno di conoscere prettamente mentale, come se conoscere i segreti della meditazione richiedesse un controllo cognitivo. Pensi davvero che se ora rispondessi a questa tua ultima domanda non ce ne sarebbero altre che sorgono? Buonasera Claudio, Ti prego puoi fare un video di come osservare il respiro senza controllarlo? Io lo controllo sempre. Scusa claudio ma focalizzarsi sulla punta del naso non è concentrazione?

Secondo me io non so bene cosa significhi concentrazione e attenzione. Focalizzarsi sulla punta del naso è attenzione o concentrazione? Te hai detto: non necessariamente, tra le due preferisco la punta del naso, ma non è detto sia quello il punto. Quindi per tutta la durata della meditazione la focalizzazione va sulla punta del naso e nello stesso momento sentiamo la sensazione del respiro? Medita medita medita e non farti domande sul come o cosa: davvero sono schemi mentali che non ti aiutano a fare pratica della meditazione.

Butta nel secchio tutte queste inutili domande e dubbi sulla meditazione e medita: semplicemnte: credi di non riuscire? Io quando lo faccio mi viene il panico. Mi viene ansia e paura. Ciao Claudio, è meglio meditare la mattina o la sera? Io la sera riesco ad abbandonarmi di piu. O nello spazio tra le sopracciglia? Richiede un piccolo sforzo? Puoi darmi una spiegazione un po completa su questo argomento?

Grazie tante. Cosa intendi con retto sforzo? Puoi spiegarmi piu dettagliatamente questa cosa? Come meditare — Come meditare evitando di scoraggiarsi. Spesso il fisico rilassato favorisce una mente rilassata e lucida e viceversa. Quando abbiamo dubbi sul dove porre la nostra attenzione poniamola sul corpo. Se segui bene le istruzioni di questa pagina potresti favorire questo equilibrio. Claudio ho appena visto la domanda e la risposta di sara.

Ieri avevo una teleconferenza con i miei clienti e ho pensato facesse bene anche a loro che io rispondessi a questa tua domanda sei stato fortunato ecco come ti rispondo in video: non ci sono i pensieri: che faccio?

Buongiorno Claudio, non riesco a fare nemmeno una sola inspirazione o una espirazione consapevole. Cosa posso farci? Insisti, senza avere troppa fretta o aspettative e vedrai che riuscirai a fare almeno mezzo respiro in consapevolezza. Sei sulla buona strada.. Ciao Claudio, mi capita spesso che quando vedo degli oggetti, sento qualcosa, o qualsiasi altra cosa, mi viene in mente il passato. Quindi se quando medito un pensiero non se ne va mai significa che lo sto inseguendo, mi sto preoccupando.

Mi è capitato di avere lo stesso pensiero in una sessione di meditazione per molto tempo. Ad esempio puoi notare come ti fa stare a livello di sensazioni corporee, di emozioni e sentimenti.

Non è con il pensiero cognitivo che controllerai te stesso. Perchè al contrario generi fantasie su fantasie questo fanno i pensieri. Cerca di stare nel qui ed ora. Occupati delle sensazioni corpore, del respiro e smetterai di pre-occuparti. Cercare i perchè non aiuta a capire perche.. Quando osservo il respiro è come se stessi in uno stato di torpore. I pensieri non arrivano o veramente in rari casi. Cosa posso fare? Sapendo che medito da 3 anni e che nei primi anni di pensieri ne arrivavano moltissimi.

Adesso non ne arriva nemmeno uno. È come se la mente per fuggire dai pensieri si concentri da sola sul respiro. Come se non volesse che osservassi i pensieri.

Come posso fare? Grazie in anticipo claudio. Ciao claudio puoi fare un video dove spieghi in particolare l attenzione al respiro? Quanta attenzione devo metterci? E come mai quando osservo il respiro o ripeto un mantra i pensieri non arrivano?

Forse mi concentro troppo su di esso? Ho provato anche la scansione del corpo ed è lo stesso. Aspetto un tuo video grazie in anticipo. Quanta attenzione metterci? Buon proseguimento. Comunque se vuoi usare una immagine cerca sri yantra o una candela accesa.

Quindi cosa faccio? Riesco ad abbandonarmi non tentando di osservare il respiro. Mi abbandono soltanto e basta? Immagino che ti senti frustrato ad usare il corpo o il respiro, ma non vorrei che il mantra diventi una inutile cantilena utile solo a mantenere il pensiero e a fargli solo da cornice.. Di mio, specie a te, consiglierei di focalizarti più sul corpo. Si ho capito ma che ci posso fare con questi pensieri che non mi fanno mangiare il mandarino?

Claudio, grazie dell articolo che hai fatto per me. Oppure quando si osserva il respiro i pensieri normalmente non ce me devono essere? Buongiorno claudio, Mi risulta difficile osservare il respiro, se tento di osservare il respiro è come se non riuscissi a lasciarmi andare. Quindi devo oeservare il respiro o lasciarmi andare?

Buongiorno Claudio, Quando medito e tento di osservare il respiro è come se non mi lasciassi andare perchè sono occupato a osservare il respiro. Quindi la mia domanda è devo osservare il respiro o lasciarmi andare? Quando faccio meditazione e osservo il respiro è come se reprimessi i pensieri. La base principale della vipassana è osservare il respiro o lasciare andare? Devo lasciarmi andare o osservare il respiro? Se cerchi un corso specifico a Barletta, non saprei se invece la vuoi segnalare puoi aggiungerla qui.

Secondo me,più che una tua impressione è una tua esperienza e quindi fai bene a proseguire a fare la tenica che ti sembra più adeguata. Siamo tutti diversi e ciascuno di noi cambia dalla mattina alla sera, quel che è giusto per me non è detto lo sia per te e quello che funziona la mattina non è deto che funzioni alla sera. Solo tu sai il fatto tuo: continua, sperimenta, fai quello che ritieni più funzionale per te stesso.

Buongiorno Claudio, vivo a Spoleto ed avrei piacere di poterla incontrare. Cortesemente chiedo un appuntamento. Cioè intendi una cosa stabile nel tempo, oppure la sensazione che si nota per prima nella singola meditazione? Grazie Claudio, sei veramente in gamba nel percepire anche le ansie del meditante.

Mi sei di grande aiuto! Sei veramente una persona molto gentile e preparata! Claudio, hai centrato in pieno la mia problematica, che poi prende la stessa strada anche nella meditazione.

La soluzione che diventa il problema. Quando qualcosa mi interessa molto, e la meditazione e tra queste, è come se la mia mente dovesse trovare ogni minimo aspetto da risolvere, non tollero nessun dubbio…mi crea una sofferenza che non auguro a nessuno…rimango a rimuginare per trovare la soluzione.

Spero di trovare aiuto anche nella meditazione. Ciao Claudio, sono molto attratta dalla meditaZione, soprattutto per problemi di ansia. Ho provato a scaricare la meditaIone guidata gratis ma nn ho ricevuto email. Comunque per iniziare in caso quella sarebbe perfetta vero??

Ciao Claudio. Complimenti per il tuo lavoro. Volevo chiederti cosa ne pensi delle opere di Eckart Tolle. Ciao e grazie Alessandro. La meditazione per indaffarati include la vipassana e si spinge agevolando la consapevolezza nel quotidiano ed è il percorso che suggerisco normalmente più di ogni altro.

In questo suggerisco di fare 7 minuti di meditazione da seduti, quindi tu puoi usare quei 7 minuti o tutti i minuti che vuoi facendo la tua meditazione trascendentale proprio come rilassamento-ancoraggio, durante la giornata invece seguirai gli altri stimoli suggeriti nel corso. Nel corso di vipassana spiego bene la differenza tra le due e come si integrano assieme. Anzi mi piace pensare mi darai un feedback dopo anche tu che ti sarà anche più chiaro il senso della pratica che stai già facendo, dopo avere fatto il corso di vipassana.

Mi sembra molto chiaro, come anche le tue esposizioni e i tuoi consigli. I ritmi frenetici non sempre mi consentono di meditare quotidianamente, ma quando posso cerco di fate tesoro delle tue indicazioni. Ciao, spero ti sia rimesso. Non mi trovo con la tecniche di meditazione. Io medito??? Ho provato con le tecniche classiche delle varie correnti di pensiero: un fiasco. Pongo attenzione a una molteplicità di cose semplicissime, bellissime: esperienze ordinarie, particolari presi per caso, apparenti banalità.

Che bello, mi ci immergo, fine. Sono molto ricca. Grazie, un abbraccio. Molto bella la tua esperienza, grazie per averla condivisa. Sei una vera guida, ed è una ricchezza, un dono grande avere questo sito a disposizione per approcciarsi ed approfondire il complesso ed interessante mondo della meditazione. Ciao Claudio esponi tutto con molta chiarezza e sicuramente sai di cosa parli. A volte non basta seguire sul web. Cmq in tutti gli altri casi i tuoi suggerimenti sono davvero utili. Quello che hai scritto sulla meditazione è molto interessante perchè allarga il campo delle conoscenze.

Io la uso molto per rilassarmi. Ho 84 anni ma conduco ancora una società e mi concedo tutto quello che mi aiuta a stare bene in salute. Per quanto riguarda i crampi di Nico, consigliali di mettere un sapone nella calza quando medita. Il tuo sito è un ottimo strumento per chi come me ha poco tempo per riuscire aa stare con se stessi, personalmente ho avuto davvero dei benefici bel seguire i tuoi consigli, Buona vita SIMONA. A me il tuo audio è servito molto anni fa.

Grazie per il tuo grande lavoro e la tua dedizione ciao ciao. Ciao Claudio,medito da anni e studio psicologia vorrei dirti da esperto nel settore che la pagina del tuo sito è ben descritta in ogni settore e molto comprensibile anche per il neofita. Grazie per tutto questo perchè mi fa molto piacere leggere i commenti delle altre persone e complimenti a te per la tua esperienza in ambito meditativo. Un abbraccio.

Ciao Claudio ,la pagina di presentazione è buona con la spiegazione di quello che fai tu con meditare. Che dirti..

Che altro vorresti sapere? Ciao Claudio, complimenti per le belle spiegazioni semplici chiare e versatili! Mentre leggo sembra quasi di averti accanto! Ti auguro ogni bene.

Ciao Claudio, complimenti per la tua presentazione. Sarà sicuramente di grande aiuto a molti. Ti auguro di non mollare! Con stima e affetto. Mario Thanavaro. Prezioso Maestro, grazie per le tue belle parole ed il tuo incoraggiamento, da parte tua questo incoraggiamento significa molto per me!

Ciao e complimenti , molto dettagliata. Una mamma che vuole insegnare al piccolo a camminare , lo fa mettendosi un metro avanti a braccia aperte , perché sa che il desiderio di abbracciare la mamma farà il resto. Questa è una buona cosa. La tua pagina di presentazione mi piace moltissimo. La trovo utile ed esaustiva. Claudio ciao io sn di palermo solo nn riesco a meditare ho provato tranite internet o altro ma nn riesco ho bisogno di un vero è propio maestro qui in sicilia ho a palermo conosci qualcuno.

Ho provato a farlo io per te ma poi la scelta spetta a te. Con mindfulness finisci per fare vipassana vera e propria da li deriva magari con qualche psicologo che la diffonde. Vedi tu.. Sono felice che vuoi farla dal vivo io rimango comunue a disposizione per un supporto online sia con i corsi a pagamento che con questo blog gratuito. Ciao e complimenti per il sito ricco di risorse utili.

Mi chidevo se quando capita questo possa fare qualcosa. Ciao,sono Raffaele. Volevo chiederti se si puo meditare piu volte al giorno e soprattutto se è necessario tenere una posizione ben definita,oppure se si puo meditare mantenendo una posizione comoda ,ad esempio sedendosi e ovviamente con la schiena dritta.

Ciao e grazie in anticipo x la risposta. Sono al sesto mese di gravidanza e vorrei tanto cominciare a meditare per essere più serena e trasmettere questa serenenità e amore alla mia bambina e a chi mi sta intorno!! Come posso iniziare? Comincia pure usando questa meditazione guidata gratis. In tutti questi casi ti caldeggio di allenarti a rimanere focalizzata sul respiro e notare tutti i pensieri per tornare dolcemente al respiro. Congratulazioni Francesca, tuo figlio è fortunato ad avere una mamma che si pone queste attenzioni!!

Scusami tanto Claudio, ma ne approfitto per chiederti un altro paio di cose: esiste in tipo di meditazione per la sfiducia in se stessi? Cosa puoi consigliarmi? Ciao di nuovo Claudio! Il punto è che a me le pippe mentali vengono soprattutto in presenza di altre persone, e in questi momenti non riesco davvero a concentrarmi sul mio respiro o sulle mie sensazioni. Cosa puoi consigliarmi per fra fronte a queste situazioni? Ciao Claudio mi consigli una meditazione che possa aiutarmi a smettere di fumare?

Grazie Gabriella. Quale potrebbe essere un percorso da seguire per dare un segnale di inizio alla mia testa? Sono davvero poche quelle che tendo a sconsigliare e quelle poche che sconsiglio talvolta possono persino andare ben per qualcuno. Se il tuo scopo è invece quello di iniziare per essere seguito nel tempo da me, puoi iscriverti direttamente nel programma di abbonamento mensile pensato per darti stimoli e sostegno mese dopo mese, dentro trovi anche la meditazione per indaffarati e puoi interromper il programma quando vuoi fin dal primo giorno.

Ci sono giorni più positivi e giorni meno…. Hai scaricato la meditazione guidata vero? Ti ringrazio no non ancora, ora scarico tutto sia la meditazione guidata, che il link che mi hai consigliato. Comunque ho già provato a fare meditazione due volte…. Spero di imparare bene seguendo le tue indicazioni. Grazie mille Claudio. Ciao Claudio, conosci un modo per usare la meditazione per studiare meglio?

Per studiare più concentrati? Oppure per studiare anche quando si è troppo stanchi per farlo? Per ora medito qualche minuto tutte le sere, mi aiuta a tenere a bada i pensieri e medito quando devo andare da qualche parte a piedi con la meditazione camminata.

Un saluto, a presto. Ogni cosa che ci accade,sia essa concettualmente positiva o negativa ci modifica,ci reincarna in qualcosa di differente , non vedendo alla radice la verità di ogni avvenimento siamo solo passeggeri di questo viaggio.

MINDFULNESS

Meditando su ogni causa ed effetto generato da ogni avvenimento e vedendo in ogni errore o dolore provocato da altri come una madre che pur amandoci ha commesso sbagli ,possiamo usare tali errori come esempio ed insegnamento di crescita. Per imparare. Salve Claudio, ho scopetrto da poco i tuoi video che seguo con molto interesse. Per studiarli e comprenderli, mi ritirai nella nostra casetta di campagna di famiglia. Una piccola casetta immersa nel verde, completamente isolata, sensa strade vicino e in assoluto silenzio.

Improvvisamente, con la mente, ho cominciato a comprendere e vedere tante cose che prima non era nemmeno concepibile sognare. Ho cominciato a vedere il mondo come una enorme piovra che con i suoi tentacoli tiene la persone relegate a se.

Ho visto che per fare questo usa il desiderio di possedere che fa percepire alle persone un mondo irreale.

Mentre ero assorto in questi pensieri sentivo fuori la pioggia che cadeva. Questo mi faceva piangere di gioia. Tutto basato sul materialismo.

Meditazione guidata: Tags

Ero consapevole che avrei potuto lasciare il corpo per sempre, se solo avessi voluto. Quando sono tornato a casa, i familiari e gli amici, dicevano che avevo il volto radioso e quando parlavo loro, era come se parlasse un vecchio saggio, erano tutti affascinati e impauriti allo stesso tempo.

Quando cercavo di parlare loro della vera realtà, mi brillavano gli occhi. Non capivo perché cose talmente ovvie non fossero comprese nessuno. Inconsdapevolmente potrei aver avuto una esperienza di Vipassana solo, lontano dal mondo di tutti i giorni, concentrato su un libro. Forse non hanno mai raggiunto uno stato di coscienza superiore? E il mio… credi sia stato uno stato di coscienza superiore? Grazie e scusami per il tempo che ho sottratto ai tuoi affetti e ai tuoi interessi.

Hai avuto una esperienza che molti nella vita non riescono a cogliere.. In quei momenti vedi gli altri addormentati e ti accorgi di come tutti dormiamo e ci muoviamo nel mondo come dei morti viventi e non come esseri pienamente vivi. Anche io il più delle volte dormo e mi muovo nel mondo come un morto vivente. La meditazione ci aiuta quindi a risvegliarci ad allenare quello stato di consapevolezza, di attenzione divisa, dove ogni particolare è magico e meraviglioso per come si svolge nel momento presente.

Deepak Chopra Mi ascolto e scelgo che cosa mi risuona in quel momento Un abbraccio in tre respiri Rossella. Padre Anthony De Mello, Raimon Panikkar, anche in Italia ce ne sono molti e ci sono anche dei siti di meditazione cristiana. Non a caso San Francesco era un mistico e poteva parlare di pace con il feroce saladino in piena crociata rimanendo incolume.

Se ho capito bene, quindi nella seduta, posso anche scegliere di sentire dove il respiro si sposta, senza avere un punto preciso, ma seguendo dove si localizza: es. Gianluca, ho paura che a risponderti su questi particolari ti faccio focalizzare troppo su aspetti molto marginali e di poca importanza: mi sento di suggerirti di lasciare perdere questa dinamica.. Che dirti Claudio…mi sa che queste che hai scritto, sono le parole migliori. Hai capito in pieno il problema.

Spero di non farmi invadere come sempre dalla mia ossessione di perfezione. Sei un grande!!! Ciao Claudio, ti faccio una domanda sulle istruzioni della pratica. Prima si consiglia di sentire il corpo nelle sensazioni legate alla postura e al contatto sulla sedia o cuscino, poi so fanno alcuni respiri per sentire in quale punto il respiro è più vivido e successivamente seguire il flusso in quel punto. Queste istruzioni vanno eseguite ogni volta? Oppure dopo che fai una prima seduta, vai sempre in quel punto del respiro che hai sentito più forte la prima volta?

Cioè ogni volta bisogna osservare come se fosse la prima volta? Osservando le sensazioni del respiro in quel momento? Ciao Claudio, ho letto che tu consideri un buon metodo, quello di concentrarsi sul respiro dove le sensazioni sono più intense nella singola seduta. Ma se volessi avere un punto di ancoraggio del respiro, diciamo ogni qualvolta mi voglio sintonizzare con esso nelle normali cose della vita, cosa consigli?

Anche in questo caso, sarebbe meglio sentire dove è più vivido? Ho difficoltà a focalizzare mia attenzione sullo sguardo e a reggerlo esiste qualche esercizio in proposito? Le Meditazioni Silenziose Segna Tempo da questo non è stato visibile si sente solo il suono di una campana uguale e senza immagini tramite sia gogle chrome e sia firefox.

Non sono delle meditazioni guidate , quando le hai trovate, se avessi letto la loro presentazione, forse non ti saresti meravigliato ;. Immagina che tu mi avessi chiesto se per vedere le cose come sono devo tenere gli occhi aperti o chiusi? Allo stesso modo se vuoi vedere le cose come sono con mente aperta dovresti accettare la realtà per quella che è anzichè isolartri da quella. Ma se, accettando che in quel momento hai bisogno di isolarti dal resto per ritrovare te stesso: va bene metterti le cuffie!

Salve, mi sembra molto profondo e interessante. Se sei consapevole di mangiare un mandarino e ne senti il sapore il mandarino è vivo e la tua esperienza è viva. Grazie ancora Claudio per la puntualizzazione sul fluire del respiro. Siccome tu hai ricevuto anche insegnamenti da Thich Nath Han, ti posso chiedere se anche per lui è importante il flusso del respiro, e non ha come prescrizione un punto del corpo preciso come ancoraggio?

Grazie Gianluca. Ciao Claudio, ho letto alcune cose sulla Consapevolezza del respiro, oltre a quelle che tu esponi con grande precisione tra le più complete e chiare le tue. Ho comunque letto, che in fin dei conti, il Budda, prescrive di seguire il respiro nel suo andare e venire, se era lungo o profondo, etc.

Insomma non aveva prescritto un area del corpo in particolare, ma consigliava il processo. In alcune cose che ho letto, va bene anche per te. Ed è quello che spesso faccio anche io.

Il punto preciso è un modo semplice per aiutare a trovare un punto di ancoraggio: è molto usato ad esempio nella meditazione mindfulness. Giorno Claudio, ho un grande problema, ho iniziato a meditare da un mesetto senza maestro, guardando i tuoi video e durante la meditazione ho pensieri molto negativi verso le persone, non è odio ma paura, paura di vederle morire, paura che possa succedere un incidente paura di perderle. Questi pensieri sono molto forti che mi impediscono di meditare, ho paura che avendo questi pensieri si possano realizzare e la cosa mi innervosisce parecchio.

Ovvero la tua mente non è nel presente ma in un futuro fantasioso e catastrofico. Ma la mia è solo una immaginazione, ripeto: solo tu sai cosa.

Una cosa è certa: continuando a meditare concentrandoti specialmente sul respiro o sulle sensazioni del corpo aumenterai uno stato di pace e benessere e togli enegie alle ansie. Questo non vuol dire che non esisteranno più se tendi ad averle ma saranno piano piano sempre più rare e meno imponenti. Piuttosto, se vedi che insistono, affrontale: magari fatti aiutare da un professionista uno psicologo o altro professionista delle relazioni di aiuto. Ma se, al contrario,vedi che piano piano riesci a osservare queste paure e andarci oltre: allora perfetto!

Grazie Claudio. Quindi se ho capito bene, in linea teorica, i sedici esercizi sarebbero la completa singola seduta meditativa? Per questo pensavo di fare per me una meditazione guidata ad hoc.. Un giorno forse ne faccio un articolo.. Chiaramente parliamo di situazione ottimale e teorica. Un caro saluto Luca. La mia domanda è questa: se volessi, posso seguire solamente il processo del respirare, senza avere necessariamente un punto? Grazie Claudio per il tuo splendido lavoro.

Grazie Claudio per la tua gentilezza, conoscenza e disponibilità. Tendi a rendere naturale, quello che in fin dei conti naturale è, come spesso appunto ricordi nelle tue spiegazioni. Ciao Claudio, innanzitutto grazie per il tuo gran lavoro sul Web, rappresenti una risorsa luminosa in un vasto mare non sempre chiaro e limpido! Come è meglio affrontare queste situazioni? Mantra, respiro ecc… la famosa ancora… Visto che sono in fase iniziale, cerco di meditare quando posso o appena posso, e soprattutto di essere nel qui e adesso anche se mi rendo conto sempre di non esserci..

Grazie ancora Claudio! Non potevi essere più chiaro ed efficace nei tuoi consigli! Un caro saluto! Grazie claudio, potrei aprire un quesito sulla meditazione con mantra? Grazie ciao intanto daniele. Ciao Daniele, no mi dispiace: se non avessi curiosato in internet non avrei neanche capito che ti riferivi ad Helena Petrovna Blavatsky. Grazie , Questo aspetto renderebbe più obiettiva la tua opinione in merito. Questa signora h.

I miei dubbi sono casomai sul prosegui di queste scuole di esoterismo. Ma non voglio andare oltre, se hai piacere ti espongo , ció che non mi appartiene di questa scienza esoterica , e a quel punto, chiederti in quale altro percorso Meditativo Proseguire.

Studiala con accurata attenzione: in essa ci sono ben descritti degli stati anche psicologici in cui possiamo ritrovarci in questa stessa vita. Cioè il punto dove la sensazione è più intensa, è oscillante, non è una cosa fissa? Oppure è una sensazione legata alla sensibilità biologica? Grazie Claudio per i tuoi preziosi suggerimenti e spiegazioni sul metodo.

Ciao Claudio, grazie per gli splendidi consigli e insegnamenti sul metodo per meditare. Se non ti dispiace, vorrei chiederti alcune puntualizzazioni. Tu scrivi di cominciare a sentire il respiro, dal punto in cui si sente meglio. Chiaramente, ti stai riferendo alla singola seduta? Fai alcuni respiri profondi per sentire in che punto percepisci il respiro con più facilità. A questo punto lascia che il respiro fluisca spontaneo. Questo è quello che scrive Rosenberg: Avendo lavorato nel corso degli anni con un certo numero di studenti, penso che i meditanti debbano seguire il respiro dove gli sembra più vivido e tranquillo, dove è più probabile che catturi la loro attenzione.

Nessuna di queste aree rimarrà sempre, in ogni seduta, la più vivida. Potete stare con il respiro mentre emerge e scompare in tutto il corpo. Si mi riferisco alla singola seduta, tuttavia non esistono regole fisse anche se quello che dici è in generale un buono strumento.

Per questo puoi usare la meditazione gratuita di comemeditare. Ciao Marco, felice di vederti qui : , Le aspettative appartengono al passato e vengono proiettate nel futuro, con la meditazione ci alleniamo a stare nel presente. Quando giudichiamo ci sono di nuovo schemi passati e idee preconcette.

Potrebbero essere anche utili oltre che disfunzionali. Ciao Claudio.. Sto impazzendo? Bulimia di informazioni? Tranquillo quando stai con le percezioni ed osservi quello che stai vivendo momento per momento tutto andra bene.

Ciao Claudio complimenti per il sito e per il tuo lavoro. Ti scrivo perchè sto cercando un chiarmento. Pratico Vipassana da poco piu di un anno, un pratica regolare una due volte al giorno. Mi è sempre stato detto e ho sempre letto che uno dei punti diciamo fondamentale è la non identificazione con pensieri ed emozioni osservare come questi appaiono cosa suscitano in noi il loro permanere e il loro scomparire poichè di fatto noi non siamo i nostri pensieri ne le nostre emozioni.

La mente è tutto. Quello che pensiamo diventiamo. Spero di esser riuscito a esprimere il mio dubbio al riguardo.

Grazie per il tuo tempo e la tua disponibilità. Che vuol dire che tu non sei i pensieri? Sono tutte domande la cui risposta sta già prendendo forma in te. Grazie ancora. Devo dire che la lettura di questo libro ha generato in me molte perplessità circa la meditazione Vipassana, con mio grande dispiacere. Quasi quasi mi tengo il dolore per poter godere del piacere quando mi accadesse di incontrarlo. Insomma come avrai capito sono confuso.

Mi aiuteresti per piacere a fare chiarezza? Tu sei presente mentre mangi un mandarino come mai lo saresti stato senza presenza a quel punto poteva essere cartone. Insomma smetti di identificarti con le pippe mentali.

Grazie mille Claudio per la tua risposta. In effetti meditare mi fa stare bene e dopo le tue parole mi riconfermo nella mia intenzione di continuare. Grazie per tutto il lavoro che porti avanti con un entusiasmo che contagia chi ti segue. Ciao Claudio Approfitto del Blog per chiederti un altro dubbio che ho riscontrato durante la meditazione.

Dopo un anno che medito, credo di sentirmi una persona diversa, credo di esser diventato piu solitario, ho tagliato i ponti con tante persone che improvvisamente ho ritenuto amicizie inutili e superficiali, sto apprezzando di piu la solitudine in generale, e sono diventato piu esigente nella scelta delle compagnie, Oltre questo mi sento piu intransigente verso chi non mi porta il dovuto rispetto, diventando anche antipatico e piu spietato nelle risposte.

Ho sempre sentito parlare di meditazione come pratica per favorire compassione, ed empatia ma.. Non vorrei essere io a sbagliare qualcosa. Ma questo non vuol dire isolarsi, anzi… dedichi più tempo a chi senti più affino ma dispensi amorevolezza in modo equanime anche a ti senti più distante da te.

Puoi essere più sensibile a cosa succede intorno a te, ma in equilibrio con quello che succede dentro di te. Quando familiarizzi di più con il tuo ego e su come lo difendi, potrai capire meglio come agiscono gli altri e da questo parte la compassione prima da te stesso. Spesso negli istituti scolastici ci sono dei consultori: informati e vacci a fare due chiacchiere, vedrai che potrai trarne grandi benefici.

Meditazione guidata Libera la Tua Energia

Sono francesca.. Io ti consiglio di non limitarti alla sola meditazione, se vedi che il problema persiste, ma cerca anche un appoggio di qualche professionista nelle relazioni di sostegno ed aiuto. Ciao Claudio, grazie per avermi risposto su Youtube, non conoscevo questo blog, come da te consigliatomi, ripropongo il mio quesito qui, in modo tale che tutti possano beneficiarne.

Dunque , io ho letto in diversi blog , che la meditazione puo far emergere traumi repressi, e che meditare da soli puo essere pericoloso.. Io pratico da circa un anno la meditazione zazen , che si basa sul respiro consapevole. Ho frequentato per circa 6 mesi un gruppo condotto da un monaco zen, ma non mi sentivo in empatia con lui, ne mi sentivo di fronte a una guida illuminata..

Le mie domande sono tre, si puo meditare da soli senza pericoli? Come riconoscere un vero maestro illuminato? Pericoli con la meditazione di consapevolezza ne vedo davvero pochi, anzi di per se oserei dire quasi nessuno. Il punto e che a volta si fa affidamento alla sola meditazione quando i problemi personali richiedono maggiore supporto, magari da parte di amorevoli professionisti nelle relazioni di aiuto.

Come sceglierlo? Io tendo ad essere più un agevolatore di tecniche ma puoi trovare dei bei maestri spirituali magari, meglio, se in carne ed ossa. Volevo chiederti se ti fosse mai capitato una cosa simile e se potevi darmi spiegazioni. Quello che posso dirti è che spesso ho dei formicolii anche quando non medito ma il più delle volte sono distratto e me ne accorgo di più quano sono in presenza, in meditazione. Se poi questi dovessero essere legati ad una postura troppo rigida, puoi sempre modificarla in consapevolezza e lasciarli andare.

Perchè succede questo? Non sono sogni… io sono sveglia, rilassata ma cosciente… grazie. Come dico sempre possiamo comunque riconoscere un pensiero quando sorge per poi, dolcemente, lasciarlo andare.

Ciao Claudio, innanzitutto grazie mille per i consigli. In pratica appena mi focalizzo sul respiro o sui movimenti della pancia o del naso che ne derivano smetto di lasciar libero il respiro e lo controllo. Non riesco ad evitarlo, tranne in rarissimi casi.

Semplice che falliresti per forza: se seguissi il mio ordine non saresti libera, se non lo seguissi non saresti libera lo stesso….

Se credi di non riuscirci, va bene lo stesso, abbanona la volontà di cambiare quello che ti sucede e sii clemente con te stessa.

Ciao Claudio, molto spesso mi perdo nella comprensione della meditazione. Da quello che ho capito, anche in centri di meditazione, in asia o in europa, si dorme per terra, si mangia seduti per terra ci si medita per terra in una posizione che per noi è molto scomoda, i maestri dicono che ci deve essere sofferenza, anche se io ne ho da vendere e non ho bisogno di aggiungerne.

Ti dico tutto questo perche io quando medito ho tantissima energia e sono agitato, vuol dire che non so o non serve a niente continuare a meditare? Ciao Claudio, quando medito ho molta energia, il corpo é rilassato ma sento molta energia sopratutto sul lato destro della testa, come posso fare per farla circolare. Una piacevole scoperta su youtube. Ascolto volentieri i tuoi video, mi sono di aiuto per la mia meditazione, per vivere in modo più sereno possibile nonostante le difficoltà che si hanno nel quotidiano…..

Un abbraccio Mary. Ciao Claudio, mi chiedevo come funziona il pensiero positivo o negativo. Se ci si crede nel bene allora ci si deve credere anche nel male. Con la meditazione tradizionale sviluppi la presenza e osservi i pensieri o le sensazioni in generale. Ad esempio, vedo immagini di persone che meditano ed hanno un volto rilassato ed alcune volte anche disteso e sorridente. Invece se mi pongo con un atteggiamento serio, concentrato, determinato ed anche con un minimo di sforzo nella concentrazione riesco a seguire il respiro piu facilmente e per piu tempo e riesco ad accorgermi piu facilmente quando sorgono delle distrazioni e la mente inizia a vagare.

Diversamente mi capita che comunque per rimanere vigile e attento a quello che emerge e seguire il respiro devo fare anche un certo sforzo di concentrazione.

Ciao,volevo sapere se nelle meditazioni attive di Osho la musica é fondamentale o è solo diciamo un aggiunta in più alla pratica non essenziale? Grazie mille,complimenti. Ciao,volevo chiederti se nelle meditazioni attive di Osho la musica é fondamentale,o se hanno effetto diciamo anche senza musica? Grazie mille, complimenti. In generale penso che la consapevolezza non abbia per forza bisogno di musica, anzi..

Il mantra è molto in voga nella meditazione trascendentale, se fosse quella la tua spinta nella ricerca forse ti possono interessare anche questi articoli correlati:. Ciao Claudio ti volevo semplicemente fare i complimenti perchè è raro trovare una persona come te che spiega per bene cosa fare e come farlo nel migliore nei modi. Oggi ho incominciato la mia prima meditazione e credo proprio di continuare grazie mille.

Complimenti ancora. Ciao Claudio ti scrivo per avere un consiglio sulla pratica della mindfulness. Grazie mille per il tuo tempo. Cia, mi chiamo Andrea. Grazie davvero. Una volta che osservi il pensiero spesso il pensiero si effievolisce in modo naturale non la fa più da padrone come quando occupava tutto lo spazio della tua mente. Ciao Claudio complimenti per il tuo fantastico lavoro. Ti scrivo per un problema o meglio un dubbio Da alcuni mesi mi sono avvicinato da autodidatta al mondo della meditazione nello specifico del metodo mindfulness.

Meditazioni guidate

Adesso ho un dubbio Pero durante la pratica porto l attenzione al respiro e quando sono distratto da un pensiero o un emozione li noto portando su di loro la mia attenzione. Con i pensieri accade pero che quando io mi accorgo di essere di distratto nel notargli li ripeta notando e osservando di fatto la ripetizione del pensiero iniziale. Mi chiedevo quindi se fosse un metodo corretto poiché mi risulta molto difficile spostare l attenzione sul pensiero stesso senza ripeterlo per focalizzarlo.

Spero di essere star chiaro e di non aver fatto una domanda sciocca. Grazie e buona giornata.

Grazie ancora!!! Da quelle puoi scoprire se è partita una sequenza di pensieri e che tipo di pensieri. Guarda cosa succede nel tuo corpo: scopri anche se ci sono dei pensieri,e dopo averli osservati, -senza ne trattenerli ne cacciarli- torna pure al corpo.

Spero di aver capito!!! Oggi ho scaricato il tuo file e questa tecnica mi è piaciuta molto. Grazie Claudio per la tua risposta. Stamani le sensazioni era piu lievi ma sempre presenti. Ciao e grazie mille di nuovo. Dopo poco che ho terminato e mi sono alzato stavo già meglio.

Mi farà male? Ad esempio se ho mal dischiena è meglio che io lo sappia anziche fare finta di nulla: altrimenti il mal dischiena peggiorerà. Bungiorno Claudio ancora complimenti per il tuo lavoro e il tuo impegno.

Avendo quindi difficolta a rimanere consapevole sul respiro cerco di utilizzare queste sensazioni come il focus della mia attenzione ma alle volte è proprio difficle. Queste sensazioni comunque mi lasciano dopo poco che è terminata la sessione. Quindi volevo sapere se periodi con questi avvenimenti possono essere normali durante la meditazione …. Grazie mille di nuovo. Grazie ancora di tutto. Rispondere a queste domande con delle fredde parole sarebbe per me sminuire il processo che stai sperimentando.

Ogni volta che vuoi definire un processo in evoluzione è come fare una foto a qualcosa che si sta muovendo: la foto non rappresenta più il fluire della realtà ma solo un attimo che ormai appartiene al passato e non corrisponde più al presente. La definizione è approssimativa la percezione è più nel presente: avere entrame contemporaneamente aiuta..

Spero di esser riuscito a spiegare questo dubbio. Ciao e grazie ancora per il tuo aiuto. La meditazione è una palestra per allenarti a stare nel qui ed ora. Grazie mille ancora. Consiglio di osservare il respiro nel suo fluire naturale senza alterarlo. Se hai difficoltà inizia pure con 2 respiri profondi e poi lascia che sia il corpo a respirare come vuole e tu osserva e basta. Prego mille Claudio. Ciao Claudio, complimenti per questa tua missione, dai consigli e aiuti le persone nel proprio benessere… Ti fa onore….

Ho bisogno di avere più lucidità per quanto riguarda le attività del cervello…. Onde beta — Alpha — theta — e delta…. Tuttavia il nostro lavoro è quelo di osservare la realtà, osservare il respiro, senza volerlo alterare. Ciao Claudio, grazie per la risposta. Bè diciamo che forse la mia inesperienza legata al sentire anzi leggere tante cose mi ha portato a esprimermi male. Magari ho usato parole solo perche le ho lette da qualche parte o sentite.

Comunque seguiro il tuo consiglio per il momento e meditero sul respiro. Ciao Claudio, come va tutto ok? Volevo scriverti riguardo a delle cose che ho notato nella mia espperienza di meditazione e volevo qualche consiglio. Sono 8 mesi che mi sono avvicinato al mondo della meditazione e 2 mesi circa che medito tutte le mattina una 30ina di minuti.

In pratica con questo atteggiamento mentale riesco ad osservare tutto in modo distaccato. Tre desideri in sei minuti La meditazione guidata ti aiuta a realizzare i tuoi desideri e a raggiungere i tuoi obiettivi. Particolarmente indicata per i principianti. Questa meditazione è concepita appositamente per i Purificare il corpo emotivo In tutte le pratiche energetiche, volte al riequilibrio dell'essere e alla sua Dialogo con il tuo subconscio Respiro e luce Tale connessione ti dà accesso ad una varietà di esperienze che vanno dalla profonda pace interiore al rilassamento totale completo, ad un sonno migliore, fino ad essere sommersi da Approfitta di questo straordinario sconto!

Alfonso al tuttoscorre.


Articoli simili: