Walkingshadow.info

Walkingshadow.info

Filtro scarico condensa caldaia

Posted on Author Durg Posted in Grafica e design

Filtro neutralizzatore acidità condensa per caldaia condensazione anticorrosione​. Installazione sotto alla caldaia sul tubo di scarico condensa; La condensa. Le migliori offerte per Neutralizzatore Condensa in Ferramenta sul primo Atlas Filtri Neutral Mini Neutralizzatore di condensa per caldaie Max 35 KW. NT1: filtro neutralizzatore di condensa acida. A cosa serve? NT1 protegge il sistema di scarico dalla corrosione, problematica in rapida diffusione. La caldaia che ho appena installato scarica la condensa nel pluviale tramite il passaggio di quest'ultima in un filtro (detto comunemente.

Nome: filtro scarico condensa caldaia
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 40.63 Megabytes

Contenitori per filtrazione ad uso civile ed industriale con testata in plastica per filtro neutralizzatore di acidità dalla condensa di caldaie a condensazione.

O-ring: EPDM. Dimensioni: diametro 70 mm - altezza mm. Le caldaie a condensazione raggiungono un'elevata efficienza energetica perché il calore prodotto dai gas di scarico viene usato per preriscaldare l'acqua, invece di essere disperso all'esterno.

Questo processo determina la formazione di una condensa acida, che spesso viene semplicemente scaricata nei condotti fognari in uscita dall'abitazione.

Le caldaie a condensazione raggiungono un'elevata efficienza energetica perché il calore prodotto dai gas di scarico viene usato per preriscaldare l'acqua, invece di essere disperso all'esterno. Questo processo determina la formazione di una condensa acida, che spesso viene semplicemente scaricata nei condotti fognari in uscita dall'abitazione.

Le normative ambientali di molti paesi, per limitare i danni all'impianto fognario e proteggere l'ambiente, consentono di scaricare soltanto acque che abbiano un pH compreso fra 5,5 e 9,5. Scarico condensa nei sistemi fognari È bene sottolineare che per gli impianti di medie e piccole potenze, generalmente inferiori a 35 kW, mediamente, non sono presenti negli scarichi di condense contenuti elevati di sostanze particolarmente velenose, infatti in linea di massima ne è consentito lo scarico nei sistemi di raccolta delle acque fognarie e superficiali.

È bene osservare che tale possibilità, seppure prevista dalle norme, resta comunque basata su un approccio pressoché empirico, essendo la quantità di condensa prodotta proporzionale alla potenzialità dei generatori e all'utilizzazione degli stessi; ma tali fattori non sono correlati in maniera semplice alla produzione di acque basiche contenenti saponi e detergenti.

In particolare, il limite superiore di potenza, a partire da quale le norme invitano a valutare significativamente la possibilità di utilizzazione di un passivatore, è di kW; l'ambiguità, nella gestione degli impianti, sorge poiché anche in tal caso non è comunque esclusa la possibilità di neutralizzazione con gli scarichi saponati e con detergenti di uso quotidiano. Presti aveva da qualche mese installato, tramite il suo installatore di fiducia, una nuova caldaia a condensazione.

Queste nuove caldaie, per avere una efficienza maggiore, recuperano calore anche dai fumi della combustione del gas metano.

Raffreddando questi fumi - ovvero condensando - il vapore acqueo contenuto nei fumi diventa acqua e di conseguenza quest'acqua prodotta dalla caldaia deve essere smaltita. Ora il problema: come devo smaltire correttamente quest'acqua???

La norma UNI del nella sezione 5 descrive in maniera precisa i metodi che si possono utilizzare per smaltire correttamente l'acqua.


Articoli simili: