Walkingshadow.info

Walkingshadow.info

Divieto di scarico a parete

Posted on Author Mazum Posted in Antivirus

Divieto di Scarico a Parete. Lo scarico dei fumi degli apparecchi di combustione, espulso sulle pareti delle abitazioni crea enormi problemi di coesistenza tra le. legge scarico a parete di caldaie e scaldabagno a gas per distanze minime da balconi e. Se sul divieto di installazione degli scarichi a parete. Lo scarico a parete con caldaia a condensazione è possibile, nel rispetto della normativa di riferimento, in situazioni specifiche. Vediamole. 1) Lo Scarico a Parete danneggia la qualità della vita. Lo scarico dei fumi degli apparecchi di combustione, espulso sulle pareti delle abitazioni crea enormi.

Nome: divieto di scarico a parete
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 66.39 Megabytes

Tweet Condividi Sto ristrutturando un appartamento, dotato di una caldaia a camera aperta, a tiraggio naturale, che scarica in una canna fumaria collettiva ramificata condominiale.

Vorrei sostituire il generatore, ma mi è stato detto che le nuove tecnologie sul mercato non sono adattabili a questo tipo di scarico dei fumi. Come posso procedere? Esiste qualche deroga particolare, vista la situazione?

L'ultima modifica risale al Dlgs 4 luglio , n. A partire, proprio, da quelle per la sostituzione di generatori al servizio di impianti vecchi, collegati a una canna fumaria collettiva ramificata condominiale.

Consulta il nostro catalogo prodotti:

In questa vanella affacciano alcune finestre di altri condomini. La mia domanda è questa: posso montare la canna fumaria a parete in questa vanella? Oppure la devo portare fino a sopra?

Vorrei avere queste delucidazioni per evitare che i condomini mi possano opporre problemi legati alle distanze e alle immissioni. Grazie, attendo il preventivo.

Distinti saluti. In considerazione delle seguenti circostanze: a trattasi di caldaia a compensazione di ultima generazione; b ci troviamo in pieno centro storico; c il progettista, prima dell'installazione della caldaia, potrà certificare ed asseverare l'impossibilità tecnica a realizzare lo sbocco sopra il colmo del tetto; Confermo che sarà possibile montare la canna fumaria a parete in questa vanella! La norma di riferimento è l'articolo 34 comma 53 del decreto-legge 18 ottobre , n.

Proviamo ad immaginarci un palazzo di sette piani dove tutti scaricano i fumi sulle pareti ed il disagio di chi non potrà praticamente aprire la finestra per aerare i locali o di una persona anziana, o di un bambino che gioca all'aria aperta apparentemente , sotto questa "doccia mix insalubre".

I fumi o più correttamente chiamati PDC Prodotti della Combustione, vanno scaricati sempre sulla copertura dell'edificio al di fuori della zona di reflusso in modo che possano disperdersi nel migliore dei modi in atmosfera.

Gli scarichi diretti a parete di apparecchi a gas provocano sempre un oggettivo peggioramento delle condizioni igieniche: lo stesso dicasi per quelli appartenenti alle moderne caldaie a condensazione, anzi in questo caso abbiamo a che fare con polveri molto più sottili del normale, quelle più pericolose: PM 2.

In relazione:SCARICO FUMI A PARETE

Sono stati scritti centinaia di trattati per la corretta evacuazione dei fumi a tetto indicando precise regole per evitare il loro ristagno e quindi l'inquinamento a terra comunque, in linea generale, questo barbaro modo di scaricare i fumi in faccia alla gente è stato progressivamente sempre più limitato. Da sempre le Aziende Sanitarie Locali si sono nettamente opposte allo scarico a parete certamente per la loro competenza specifica territoriale che le porta ad avere un reale contatto con i cittadini che ne lamentano costantemente tutti i problemi che ne conseguono.

Nella quasi totalità dell'Italia, i regolamenti di igiene edilizio, vietano lo scarico a parete.

Una norma specifica la UNI indica delle distanze minime da rispettare molto restrittive, specie nell'ultima versione quella del ma comunque occorre sottolineare che non sempre il posizionamento dei terminali di tiraggio esterni, nei pochi casi limitati, anche se rispettano in modo rigoroso le disposizioni delle norme UNI-CIG, è condizione sufficiente perché non si verifichino lamentele dovute a molestie per i gas combusti emessi in facciata.

In data 31 agosto , infatti, nel corso della conversione in legge del DL 63 Giugno , il Senato e la Camera hanno apportato alcune modifiche al comma 9 art. Queste modifiche hanno drasticamente ridotto le possibilità di scaricare i fumi a parete.

Di seguito il testo dell' bis. Con decorrenza 31 agosto , il comma 9 dell'articolo 5 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto , n.


Articoli simili: